Menu:

Ultime notizie:

Dicembre, 2014:
La collana I Cento Talleri si arricchisce di due nuovi titoli ca catalogo. Sono stati pubblicati 1) Nietzsche profeta della Scienza di Rosanna Oliveri (prefazione di Sossio Giametta) e 2) In Principio fu la Pubblicità. Critica della Ragione Pubblicitaria di Marco Maggio (Prefazione di Diego Fusaro, Postfazione di Maria Angela Polesana).
Buona lettura!

Approfondisci...

Informazioni:

I «Cento Talleri» è la collana filosofica della casa editrice “Il Prato” di Padova. La collana, nata nel 2005 dalla collaborazione dei due siti Filosofico.net e Portalefilosofia .com, è diretta da Diego Fusaro.

Links:

- Il Prato
- Filosofico.net
- PortaleFilosofia

Ultimo aggiornamento
(Giugno 2014)

La farmacia di Epicuro. La filosofia come terapia dell'anima

Diego Fusaro (con prefazione di Giovanni Reale)

NOTE DI COPERTINA:
Fin dall'antichità, il pensiero di Epicuro fu paragonato a un potente farmaco finalizzato a debellare i mali dell'anima che da sempre tormentano l'uomo impedendogli di vivere serenamente: ma sappiamo che il termine greco pharmakon racchiude in sé i due opposti significati di «medicina» e di «veleno»; e, a ben vedere, la stessa duplicità anima la filosofia di Epicuro, che, nella misura in cui si pone come medicina per l'anima umana, assume il carattere di veleno che distrugge dall'interno la filosofia tradizionalmente intesa come disinteressata contemplazione della verità. La «rivoluzione filosofica» compiuta da Epicuro in rottura con tutta la tradizione precedente, da Talete ad Aristotele, sta dunque nell'aver invertito il tradizionale rapporto tra uomo e cosmo, tra teoria e pratica: alla classica domanda «com'è fatta la realtà?» si sostituisce l'interrogativo epicureo che sta alla base del suo antropocentrismo filosofico: «come deve essere fatta la realtà e come la si deve conoscere per poter essere felici?». Ogni specifica articolazione della filosofia epicurea è subordinata all'obiettivo di un'esistenza felice e in nulla inferiore a quella propria delle realtà divine.
Diego Fusaro (Università di Torino) è attento studioso dell'atomismo greco e dei suoi portati nella modernità: ha curato l'edizione della Differenza tra le filosofie della natura di Democrito e di Epicuro di Marx (Bompiani, 2004) e ha recentemente pubblicato Filosofia e speranza. Ernst Bloch e Karl Löwith interpreti di Marx (Il Prato, 2005). È l'ideatore e il curatore del progetto internet La filosofia e i suoi eroi (www.filosofico.net), punto di riferimento per il dibattito filosofico italiano.

La farmacia di Epicuro. La filosofia come terapia dell'anima (Il Prato, Padova 2006) è il frutto di un lungo periodo di studio dell'epicureismo e dei suoi portati nella modernità (è risaputo che lo stesso Karl Marx fu un grande estimatore del pensiero epicureo) . Epicuro - troppo spesso frainteso e liquidato come vizioso - è un autore profondo, che ha cercato di costruire una filosofia funzionale all'esistenza umana, capace di rasserenare gli animi e di garantire la felicità. Rivolgendosi a tutti, anche a coloro che tradizionalmente venivano esclusi dall'esercizio della filosofia (donne, schiavi, fanciulli), Epicuro ha elaborato un pensiero sistematico e in funzione dell'uomo: addirittura egli si spinge a sostenere, in sede teologica, che gli dèi esistono ma non intervengono nel mondo e che l'uomo che vive saggiamente può godere di un'esistenza non meno felice e beata di quella degli dèi stessi.

Prezzo di copertina: 10 euro.
Spedizione: gratis!

Acquista on line

Per ricevere direttamente a casa tua il libro al prezzo di copertina (senza spese di spedizione!), manda un'email al seguente indirizzo: ilprato@libero.it (o chiama il numero di telefono 049/640105, o manda un fax allo 049/8797938) specificando quante copie intendi ricevere e dove vuoi che ti vengano spedite (ricordati di inserire nome e cognome, numero civico, città, provincia, cap). Il pagamento, senza spese di spedizione, avverrà alla consegna e sarà pari al prezzo di copertina. La consegna dovrebbe avvenire entro 4-5 giorni dall'invio della richiesta

«Per poter curare gli animi, la filosofia deve inevitabilmente mutare natura, divenendo qualcosa di ben diverso da quel che era prima. E questo mutamento di natura a cui Epicuro sottopone la filosofia - che si trasforma significativamente in «prassi filosofica» - è destinato ad esercitare una grande influenza sulla nostra tradizione, fino a trovare nel pensiero di Karl Marx il suo punto di incontro più ricco di conseguenze: chi scava in profondità nelle origini e nelle fonti del pensiero marxiano non può non rinvenire Epicuro.» ("La farmacia di Epicuro", cap.1)